Salviamo Gea

Un progetto di distribuzione di prodotti agricoli coltivati in modo sano e consumati nello stesso territorio di produzione.

Salviamo Gea si basa sulla creazione di una rete di punti di distribuzione e ritiro dei prodotti. Questi punti di distribuzione non sono negozi, ma solo dei punti di ritiro. L'acquisto avviene attraverso una piattaforma web o un sistema di abbonamento.

E' un progetto al quale Abitare Gea, organizzazione no profit che si occupa di sostenibilità ambientale, sta lavorando da circa due anni, e che ora è giunto alla fase di avvio.

Esistono tanti siti web di questo tipo, in cosa questo è diverso?

La differenza sta nel fatto che questo progetto non nasce dal web, ma dal coinvolgimento del territorio. Il web quindi ritorna a essere solo uno degli strumenti.
Salviamo Gea si pone come unico obiettivo quello di creare il maggiore benessere sociale possibile, è un'iniziativa no profit, apartitica.
Scegliamo le esperienze migliori in Italia, e cerchiamo di coinvolgerle nel progetto. Non abbiamo favori da ripagare, o clientele da coltivare.

Abbiamo selezionato due piattaforme web già esistenti, scelte per motivi tecnici, estetici, etici, per la facilità di utilizzo, dopo aver valutato le principali esistenti online.

Il progetto è partito nella sua fase realizzativa a dicembre 2017 a Firenze, e in altre città umbre e toscane.

Salviamo Gea nasce all'interno del mondo dei gruppi di acquisto solidale, del consumo critico e responsabile, dell'economia sociale, ne vuole essere parte integrante nel pieno rispetto dei principi e valori. Anche per questo abbiamo scelto che il progetto sarà no profit, come lo sono i gruppi di acquisto solidale.

Sei un individuo o un'organizzazione e sei interessato a proporti come attivatore di questo progetto nella tua città? Scopri come fare.

Punti di ritiro

A Firenze e Perugia stiamo cercando spazi disponibili ad essere punti di ritiro.
Condizioni e modalità saranno definite insieme a coloro che si saranno resi disponibili. Per ora sarà sufficiente mettere a disposizione semplicemente un angolo di un locale a piano terreno, garantendo la raggiungibilità un giorno a settimana.
Scrivici

Aggiornamenti

Per seguire le novità iscriviti al canale telegram (aggiornamenti più frequenti) e alla pagina facebook di Abitare Gea (meno frequenti).
Pubblicheremo gli aggiornamenti principali anche in questa sezione.

A dicembre 2017 è partita la fase realizzativa, cominciando proprio dal coinvolgimento del territorio: stiamo contattando e incontrando diversi soggetti no profit tra Umbria e Toscana che si sono dimostrati interessati a questo progetto.

(pagina in costruzione, e progetto in divenire)


etam cru



Torna alla guida pratica alla eco-sostenibilità